martedì 25 gennaio 2011

Il Monastero Dei Libri Proibiti di Antonio Garrido

Tra le ultime letture di questo periodo quella che più mi ha entusiasmato, tanto da consigliarla a chiunque mi chieda un parere per qualche nuova lettura, è un opera di Antonio Garrido, Il Monastero Dei Libri Proibiti.
Premetto che ricorda molto lo stile di Falcones in la Cattedrale sul Mare e di Follett ne I Pilastri della Terra.
Ho buttato l'occhio quasi per caso su questo libro, e dopo aver dato una breve letta alla trama me lo son portata a casa.
Non pensavo che mi sarebbe piaciuto tanto.
Un romanzo storico incalzante, ripulito da tutto il banale, che prende una vita sua pagina dopo pagina.
Siamo nel 799, in Germania, e più precisamente nel paese di Wurzburg.
Theresa è una ragazza istruita e determinata, che lavora come apprendista in un laboratorio che realizza pergamene, lavoro sempre fatto da uomini, e proprio per questo si vede far fronte alle angherie dei colleghi.
Il padre, Gorgia, le ha trasmesso la tenacia e l'amore per i libri.
Gorgia,esperto scrivano, stava lavorando ad un documento importante commissionato da Carlo Magno in persona, quando viene aggredito e ferito. Lo stesso giorno il laboratorio viene distrutto da un'incendio e Theresa, accusata del danno, è costretta a fuggire.
Dopo una fuga pericolosa, arriva a bussare alle porte del Monastero di Fulda, dove viene accolta da Alcuino di York che ne fa la sua assistente.
Senza saperlo,Theresa si troverà intrappolata negli ingranaggi di una cospirazione che la metterà spesso a dura prova, rischiando la sua stessa vita.
Avventuroso e incalzante, da leggere tutto su un fiato!

1 commento:

  1. mi piacciono i thriller storici, bel suggerimento!

    RispondiElimina