martedì 26 luglio 2011

Le Passioni di Madame De Lenclos di Denise Cartier



Le passioni di Madame de Lenclos: posso affermare che questo libro di Denise Cartier me lo sono letteralmente bevuto come una limonata fresca in un ardente giorno di agosto nel deserto.
Ho sempre pensato che le biografie fossero alquanto noiose, almeno, la maggior parte di esse.
Ci sono stati pochi testi che ho letto che hanno fatto eccezione, tipo il Viaggiatore Alato che narrava la vita di Modigliani.
E adesso questo, che narra la vita di Madame de Lenclos.
Ma chi era questa donna?
Se fosse vissuta nei giorni nostri sarebbe una sorta di donna V.I.P., con un grosso bagaglio di intelligenza e cultura, invece Ninon de Lenclos, così chiamata la tempo, appartiene alla Francia del XVII secolo.
Ninon, che proviene dalla piccola noblità, fin da piccola aveva ben chiaro in mente cosa voleva: la libertà degli uomini,scegliendo lei stessa la sua strada.
Infatti, rifiutando matrimoni e conventi, col suo fascino si fa strada e diventa una sorta di cortigiana che apre il suo salotto ai personaggi più in vista della città di Parigi.
Tra i suoi amanti è presente anche il cardinale Richelieu.
L'autrice ha narrato la vita di Ninon basandosi su fatti veri e lettere originali giunte fino ai giorni nostri e ha dato vita a un personaggio che in quell'ambito sembra perfino fuori tempo.
Madame de Lenclos abbraccia scandali, perfidie e menzogne senza mai perdere il suo sorriso e la sua spregiudicatezza, mantenendo il carettere aperto e dolce.
Una lettura appassionante che ci risucchia nella Francia del Re Sole passando dai salotti dei grandi palazzi fino ai casini di caccia dove le coppie si rifugiavano dagli sguardi indescreti.

3 commenti:

  1. Le biografie, quando sono ben scritte, sono al pari dei romanzi.. La stessa sorpresa l'ho avuto quando ho letto Open, la biografia di Andre Agassi, che ho recensito sul mio blog, un vero e proprio romanzo di formazione.

    RispondiElimina
  2. La limonata fresca nel deserto è geniale!!

    RispondiElimina
  3. Ciao. Ti invito a vedere (è anche in versione video) e a leggere sul mio blog gratuitamente il mio racconto "Ricordi di donna", pubblicato a puntate. Oggi c'è il gran finale. Ti aspetto. Grazie. Maria Ps. Scusa per l'intrusione.

    RispondiElimina